EuroKriminalPIL


La legalizzazione di ciò che è truffaldino continua

 

Come volevasi dimostrare: quando all’inizio dell’anno ne promettevamo delle belle in arrivo sul primo binario sociale del 2014 per ridere, ridere ancora… sapevamo che la realtà avrebbe travolto anche la più stravagante fantasia.

Ecco quindi arrivare la teschiata di Chi ci governa a livello Europeo, sovranazionale, che risolverebbe i problemi della deflazione statale: aumentare il PIL nazionale con i proventi della Criminalità organizzata.

Tutti gli Stati europei, infatti, inseriranno nel calcolo del proprio Pil una stima delle attività criminali in modo “coerente con le linee guida stabilite da Eurostat“. Tra queste ci saranno “il traffico di sostanze stupefacenti, servizi della prostituzione e contrabbando (di sigarette o alcol)”.Il che, tuttavia, a ben riflettere manifesta l’omogeneità di pensiero tra chi agisce per l’economia europea e chi agisce per l’economia criminale.

Verrebbe da chiedersi se per caso non siano le stesse persone: che dopo aver sovra-nazionalizzato il ruolo delle Banche, di cui finiscono per essere anche inconsapevole emanazione, ora legalizzano l’apporto della loro clientela… con la migliore liquidità.

Esito ineludibile, peraltro, dato che da due secoli e passa si sta procedendo a legalizzare, un passettino alla volta, ciò che è illegale sul piano giuridico-politico (il lobbismo a fini privati), diseconomico sul piano dell’economia (la speculazione finanziaria) e immorale sul piano etico-culturale (l’idolatria del denaro).cellule tumorali pv

Se giustamente individuavamo nel sistema bancario-finanziario-speculativo il cancro economico che ci porterà al tracollo sociale, adesso quello stesso sistema cerca di smarcarsi dalla ribalta del risveglio consapevole degli individui indicando un nuovo tema su cui stornare la critica sociale: la criminalità organizzata che viene legalizzata in funzione di supporto al PIL degli Stati indebitati.

Nel mito greco la tenebrosa Idra di Lerna ha nove teste e viene sconfitta da Ercole, il semidio solare, solo quando le ha tagliate tutte e nove. Anche la nostra attuale Europa è un mostriciattolo a nove teste [da tirare fuori dal collo una alla volta (trattato di Lisbona, ESM, Fiscal Compact, Ttip ecc.) per non spaventare gli Europei] e solo la nostra consapevolezza individuale, priva di qualsiasi avversione e antipatia, è la lama che può tagliarle con un colpo secco tutte e nove.

Non la violenza della protesta serve alla bisogna, bensì la conoscenza diffusa in tutti gli Europei della bussola sociale tridimensionale.

E questo passaggio ulteriore dall’Economia (Banche predatrici sovrastatali) alla Politica (legalizzazione contabile della Criminalità organizzata) apre ancor più gli occhi, di chi li ha, per vederne i punti cardinali e quale sia l’orientamento dell’ago.

Di fatto, ogni frutto dell’immoralità, dell’illegalità e della diseconomicità a sua volta produce un seme immorale, illegale, diseconomico che piantato a sua volta in una qualsiasi delle tre dimensioni sociali, e trascorso il giusto tempo di incubazione, produce un frutto identico al seme.Robert Kennedy

Se già negli anni ’60 del secolo scorso Robert Kennedy individuava nel PIL un parametro falso – ritrovando incluso in esso anche gli incidenti stradali, le code, le morti e non ciò che rende una vita degna di essere vissuta a livello personale e di Comunità – adesso, dopo quanto è distruttivo (ma economicamente stimolante) ecco il turno dell’illegalità ad essere individuata quale parametro contabile positivo per determinare la ricchezza statale e il PIL europeo.

La motivazione ‘nobile’ è che così si aiutano gli Stati membri ad avere un accesso privilegiato al credito: e la collusione con le criminalità organizzate diventa un mast.

Più, invece, uno stato è moralmente sano, giuridicamente corretto, economicamente in regola e meno ha accesso al credito; e più gli costa indebitarsi e così via.

Cambia pure il panorama dell’indignazione nazionale: pensiamo ad esempio all’Expo e al sistema di mazzette trovate fuori controllo e manovrato da maneggioni incalliti per impadronirsi degli appalti. Invece che arrestarli dovremmo appuntare sul loro petto una medaglia mentre, per chi deve stare dietro le sbarre, potremmo candidare tutti noi…

Annunci

Se vuoi lascia un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...